ENPortaliCerca

Facoltà di Giurisprudenza

Giurisprudenza

Milano

Anno accademico 2022/2023

Durata 5 anni

Lingua Italiano

Classe di laurea LMG/01 (Giurisprudenza)


La Verifica della preparazione iniziale (VPI) consiste in una prova obbligatoria per tutti gli studenti iscritti al 1° anno di corso di una laurea triennale o magistrale a ciclo unico, al fine di poter accertare le conoscenze di base per frequentare con profitto il corso di laurea scelto.
La VPI non costituisce un vincolo per l’accesso o per la frequenza al corso, ma è un’opportunità che gli studenti hanno per misurare le proprie conoscenze e competenze all’inizio del percorso universitario.
La data di sostenimento della prova viene assegnata automaticamente a seguito dell’immatricolazione. È possibile visualizzarla e modificarla, solo se strettamente necessario, attraverso la propria pagina personale iCatt.
La modalità di svolgimento della prova è online da remoto e i dettagli tecnici sono comunicati allo studente a seguito dell’immatricolazione.

Per questo corso di laurea, la prova consiste in una serie di quesiti a scelta multipla on line, della durata complessiva di 40 minuti, nella seguente area tematica:

  • Conoscenza della lingua italiana e comprensione del testo (30 quesiti).

L’esito positivo della prova è raggiunto con il 50%+1 delle risposte esatte.

In caso di esito negativo o assenza alla prova, viene assegnato un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) per colmare le carenze riscontrate.

Gli studenti con disabilità e/o con Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) sono invitati a rivolgersi ai Servizi per l’integrazione per gli studenti con disabilità e con DSA della sede di riferimento almeno 7 giorni prima della prova (https://www.unicatt.it/sedi-e-servizi-integrazione-studenti).

 

Per questo corso di laurea, la Facoltà ha determinato il seguente Obbligo formativo aggiuntivo:

  • “Conoscenza della lingua italiana e comprensione del testo”: corso erogato in modalità mista in aula/online della durata di 12 ore, con verifica finale.

Lo studente è tenuto a frequentare l’OFA secondo il calendario previsto (si consulti il Kit matricole della Facoltà di Giurisprudenza). Lo studente che ha partecipato ad almeno il 70% delle ore previste è ammesso alla verifica finale del corso OFA.
Il superamento della verifica finale comporta l’assolvimento dell’OFA e la possibilità di proseguire nel percorso universitario senza ulteriori Obblighi Formativi Aggiuntivi. Nell’arco del primo anno sono previsti fino a 3 tentativi per il superamento della verifica finale, senza necessità di dover frequentare di nuovo il corso OFA.
In caso di mancato superamento della verifica finale OFA, il Tutor di gruppo preposto prenderà contatto con lo studente al fine di supportarlo nel processo di accompagnamento alla verifica di cui sopra.
A conclusione della sessione estiva anticipata e/o della sessione estiva degli esami di profitto, il docente referente del corso di studio, valutati gli esiti della VPI e delle verifiche finali del suddetto corso, e tenuto conto degli esami di profitto del 1° anno eventualmente superati dallo studente può ritenere assolto l’OFA medesimo.
In caso contrario lo studente è tenuto a rinnovare l’iscrizione al primo anno di corso come ripetente.

 

Casistiche di esonero dal sostenimento della Verifica della preparazione iniziale
Gli studenti provenienti da altri Atenei sono esonerati dal sostenimento della VPI esclusivamente in caso di ammissione ad anni successivi al 1° anno.
Gli studenti che effettuano un passaggio interno tra corsi di studio dell’Università Cattolica sono esonerati dal sostenimento della VPI esclusivamente nei seguenti casi:

  • nel caso di ammissione ad anni successivi al 1° anno;
  • nel caso in cui la VPI effettuata nel corso di provenienza sia identica a quella prevista nel corso di destinazione in termini di specificità e numero delle aree tematiche e della durata temporale della medesima. In tal caso gli studenti mantengono nel corso di destinazione l’esito della VPI e restano loro da colmare gli eventuali OFA assegnati nel precedente corso di studi qualora non siano ancora stati sostenuti.

Gli studenti provenienti da altri Atenei sono esonerati dal sostenimento della VPI esclusivamente in caso di ammissione ad anni successivi al 1° anno.
Gli studenti che effettuano un passaggio interno tra corsi di studio dell’Università Cattolica sono esonerati dal sostenimento della VPI esclusivamente nei seguenti casi:

  • nel caso di ammissione ad anni successivi al 1° anno;
  • nel caso in cui la VPI effettuata nel corso di provenienza sia identica a quella prevista nel corso di destinazione in termini di specificità e numero delle aree tematiche e della durata temporale della medesima. In tal caso gli studenti mantengono nel corso di destinazione l’esito della VPI e restano loro da colmare gli eventuali OFA assegnati nel precedente corso di studi qualora non siano ancora stati sostenuti.

Domande di “comprensione del testo (e logica)"

A. È ormai risaputo che praticare sport fa bene alla salute, ma non tutti forse sanno che fa molto bene anche alla mente e in particolar modo allo studio. Uno studio di Rebecca White, della West Virginia University riporta che praticare attivita' fisica tre volte la settimana, non necessariamente a livello agonistico, migliora le capacita' cognitive e rende i giovani piu' recettivi e socievoli ma anche piu' sereni e felici, evidenziando quanto importante sia lo sport per migliorare la qualita' della vita.

Quale delle seguenti affermazioni rafforzerebbe maggiormente il concetto espresso dallo studio?

  • "Mens sana in corpore sano", un motto oggi usato per evidenziare l'importanza dell'attività fisica per il corpo e per la mente ma non in tutte le fasce d'età
  • L'attività sportiva nei giovani può essere fonte di distrazione dallo studio e incidere pertanto sulla performance scolastica
  • I giovani che praticano regolarmente sport hanno risultati migliori nei test di memoria, mostrando una maggiore capacità di concentrazione e di coordinazione visuo-spaziale

B.  Il modo migliore per piacere a una persona non e' farle un favore, ma convincerla a farti un favore, questo si chiama effetto di Ben Franklin.

Quale delle seguenti affermazioni costituisce il passaggio logico implicito nel brano?

  • L'effetto di Ben Franklin presuppone che spesso riceviamo piaceri da persone a cui piacciamo
  • L'effetto di Ben Franklin suggerisce che se convinciamo una persona a farci un favore quella persona, osservando il proprio comportamento, avra' un atteggiamento favorevole nei nostri confronti
  • Se qualcuno ti fa un favore significa che gli piaci

Domande di "conoscenza della lingua italiana"

Grammatica.

C. Quale dei seguenti pronomi è contenuto nella frase: Piero è stato affascinato dalle parole dette pochi minuti fa da colui che io credo sia il preside?

  • Qualificativo
  • Dimostrativo
  • Indefinito
  • Interrogativo

D. Quale dei seguenti aggettivi è contenuto nella frase: Marta ha proprio sprecato un’occasione di lavoro davvero speciale che a pochi capita nella vita?

  • Qualificativo
  • Dimostrativo
  • Indefinito
  • Interrogativo

Lessico.

E. Qual è il contrario della parola prodigalità?

  • Pentimento
  • Parsimonia
  • Mendicità
  • Esiguità

F. Qual è il contrario della parola remora?

  • Resistenza
  • Approccio
  • Immediatezza
  • Indipendenza

Sintassi.

G. Qual è il complemento di compagnia nella frase: “Ho affittato una casa per l'estate con alcuni amici dell'università”?

  • Una casa
  • Per l'estate
  • Con alcuni amici
  • Dell'università

H. Qual è il complemento di limitazione nella frase: “Antonio è molto esperto nel suo lavoro, che svolge con grande passione”?

  • Antonio
  • Nel suo lavoro
  • Che
  • Con grande pasisone

RISPOSTE

A - I giovani che praticano regolarmente sport hanno risultati migliori nei test di memoria, mostrando una maggiore capacità di concentrazione e di coordinazione visuo-spaziale

B - L'effetto di Ben Franklin suggerisce che se convinciamo una persona a farci un favore quella persona, osservando il proprio comportamento, avra' un atteggiamento favorevole nei nostri confronti

C - Dimostrativo

D - Qualificativo

E - Parsimonia

F - Immediatezza

G - Con alcuni amici

H - Nel suo lavoro

Torna al menu