menu-icon

Facoltà di: ECONOMIA; LETTERE E FILOSOFIA

Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo

Milano

SCARICA LA BROCHURE
Durata
3 Anni
Lingua
Italiano
Classe Di Laurea
L-18 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale)

Il corso in breve

L’incontro tra la cultura umanistica e quella manageriale

L’approccio interdisciplinare rappresenta la specificità di questo Corso: le discipline legate alla storia e alla critica artistica – curate da docenti della Facoltà di Lettere e Filosofia – si affiancano ad insegnamenti di natura economico-aziendale e giuridica (con un focus sulla legislazione specifica del settore dei beni culturali). 

La metodologia didattica

Docenti di area umanistica si alternano con professori delle Facoltà di Economia: due approcci diversi, ma un’analoga organizzazione. Il metodo delle lezioni frontali, infatti, sarà arricchito da seminari e incontri organizzati specificatamente per questo Corso. Infatti, il corso è caratterizzato da metodologie didattiche di tipo interattivo, affianca alle tradizionali lezioni frontali l’utilizzo dei seguenti strumenti di didattica attiva: esercitazioni, laboratori, seminari, corsi integrativi, simulazioni, analisi di temi di attualità, discussione di casi, incontri con imprenditori, manager e professionisti del settore e altre forme didattiche finalizzate allo sviluppo delle capacità di analisi. Il percorso didattico prevede l’impiego costante di piattaforme on line, dove lo studente può reperire il materiale didattico integrativo e tutti gli ulteriori riferimenti e contatti per l’approfondimento del contenuto degli insegnamenti e per la preparazione degli esami.

E poi? Competenze gestionali al servizio del patrimonio

La formazione multidisciplinare consente ai laureati di operare con competenze manageriali e progettuali come funzionario, consulente o imprenditore nel campo di organizzazioni, Enti e fondazioni attivi nel settore dei beni culturali e dello spettacolo.

Presentazione

Il corso di laurea interfacoltà in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo, che afferisce alle Facoltà di Economia e di Lettere e filosofia, è pensato per rispondere alla necessità, crescente nel nostro Paese, di professionisti in grado di gestire i beni artistici e culturali unendo competenze manageriali a una cultura umanistica solida e ampia.

Grazie all’interfacoltà, docenti di area economica si affiancano a docenti di area umanistica, in un programma di studi che garantisce un alto profilo culturale nel campo della storia e della critica artistica, musicale e teatrale, insegnamenti nelle principali discipline economiche e aziendali e nozioni di base di diritto privato e commerciale e della legislazione specifica del settore.

L’obiettivo del corso di laurea in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo è formare una figura professionale in grado di:

  • operare nei settori dell’arte e della cultura con competenze gestionali, progettuali e imprenditoriali avendo una qualificata formazione di base nelle discipline storico-artistiche, teatrali, musicali, cinematografiche insieme a forti competenze teorico-pratiche nel campo dell’economia e della gestione (operativa, commerciale, organizzativa e finanziaria) delle imprese del settore culturale
  • utilizzare efficacemente la lingua inglese, anche nell’ambito specifico di competenza, e una seconda lingua dell’Unione Europea per lo scambio di informazioni generali
  • utilizzare le competenze informatiche per l’utilizzo dei sistemi di elaborazione dati.

Scopri di più

Nome file
LT Economia MI-RM 2023.pdf
Dimensione
2 MB
Formato
application/pdf
I corsi della Facoltà di ECONOMIA (Milano-Roma)
Il sito della Facoltà di Economia