ENPortaliCerca

Faculty of: Scienze Linguistiche e Letterature Straniere

Linguistic computing

Milano

Academic Year 2022/2023

Duration 2 anni

Language English

Degree Classes LM-39 (Linguistica)


Le lingue offerte nella laurea magistrale sono:

  • arabo
  • cinese
  • francese
  • russo
  • spagnolo
  • tedesco

Per conseguire la laurea magistrale lo studente deve aver acquisito almeno 120 crediti formativi universitari, ivi compresi quelli relativi alla prova finale. Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale costituisce circa i due terzi dell’impegno orario complessivo. Superato l’esame finale di laurea lo studente consegue il diploma di laurea magistrale in Linguistic computing Il corso di laurea si articola in due percorsi:

  • Humanities
  • Business

Gli obiettivi formativi sono conseguiti attraverso un’articolazione della didattica erogata in modalità mista (i.e., sia in presenza che in modalità telematica) che si avvale di insegnamenti frontali, seminari tematici ed esercitazioni d’informatica e di lingua guidate e/o in autoapprendimento, oltre che di lavori pratici individuali. Tutti gli insegnamenti sono tenuti in lingua inglese. Agli studenti è richiesta una conoscenza certificata della lingua inglese di livello CEFR B2. In caso di mancanza di certificazione, è necessario sostenere un Admission Test organizzato dal Servizio linguistico SELDA dell’Ateneo. Un placement test determina il livello di conoscenza di una seconda lingua di specializzazione da parte dei candidati, al fine di orientarli agli insegnamenti corrispondenti alle loro competenze linguistiche (di livello base: Language and Phonology, o avanzato: Communicative Strategies). Gli insegnamenti del primo anno sono finalizzati ad acquisire i fondamenti dell’analisi linguistico-computazionale, concentrandosi particolarmente sulle competenze informatiche fondamentali, sulle risorse linguistiche digitali e sui metodi di trattamento automatico del linguaggio. Inoltre, forniscono le principali competenze trasversali relative al comportamento organizzativo e mirano a perfezionare e specializzare le competenze in lingua inglese (scritta e parlata). Oltre all’approfondimento della conoscenza della lingua di specializzazione (che si accosta all’inglese), gli insegnamenti del secondo anno forniscono competenze avanzate nell’utilizzo di strumenti di trattamento automatico del linguaggio in diversi ambiti umanistici, quali ad esempio biblioteche, archivi, musei, case editrici e social media (percorso Humanities), oppure nel campo del Semantic Web, per applicazioni orientate sia alla gestione del cliente che a quella dei processi d’impresa (percorso Business). Linguistic computing Il corso di laurea magistrale in Linguistic Computing mira a formare profili professionali capaci di operare nel contesto professionale contemporaneo, dettato dalla continua evoluzione metodologica e innovazione tecnologica nella gestione e analisi automatica dei dati linguistici disponibili su supporto elettronico e, massimamente, distribuiti via Web. 

La Facoltà può organizzare, in accordo con aziende/enti pubblici e privati, stage per concorrere al conseguimento dei 6 CFU richiesti per le "Altre attività formative". L’attivazione di stage e tirocini è particolarmente suggerita agli studenti, anche per l’elaborazione del lavoro di tesi di laurea, in considerazione della notevole spendibilità in ambito aziendale delle competenze fornite loro dal Corso di Studi.

Torna al menu