Studio delle variazioni genetiche ereditarie in campo oncologico

Studio delle variazioni genetiche ereditarie in campo oncologico

L'Ateneo supporta da anni un progetto di ricerca che si propone di studiare e isolare le variazioni genetiche ereditarie, un lavoro di ricerca reso quest'anno possibile grazie anche ai fondi derivanti dal 5x1000 che permetteranno di acquisire reagenti speciali per effettuare analisi genetiche su vasta scala.
Il Prof. Maurizio Genuardi spiega: «L'obiettivo è indagare l'intero genoma umano per avere un quadro completo, per ora abbiamo individuato un centinaio di varianti attraverso esami genetici e analisi di dati su migliaia di individui, partendo da quelli affetti da tumori intestinali e colon-rettali. Vorremmo anche definire un sistema di criteri per valutare il ruolo di una variazione del Dna e dell'espressione del Dna a livello di Rna messaggero.».