Le prospettive agricole nel solco delle strategie Carbon Farming e Farm-to-Fork

Le prospettive agricole nel solco delle strategie Carbon Farming e Farm-to-Fork

Il mondo agricolo si trova a dover individuare e valutare sistemi di gestione sostenibili, che permettano di migliorare o mantenere gli attuali livelli produttivi e che, allo stesso tempo, si caratterizzino per una minor impronta ambientale e un utilizzo più responsabile delle risorse naturali.

Il progetto “Le prospettive agricole nel solco delle strategie Carbon Farming e Farm-to-Fork” ha l’obiettivo di rivoluzionare i sistemi agricoli tradizionali, trasformandoli in nuovi modelli. «Questi nuovi sistemi si basano su pratiche di agricoltura conservativa e su tecnologie di agricoltura di precisione» fa notare Andrea Fiorini, docente di Agronomia e coltivazioni erbacee, che insieme al professor Vincenzo Tabaglio e a un nutrito gruppo di collaboratori, studia come «produrre cibo in maniera sostenibile, per adattare i sistemi agrari al cambiamento climatico in corso e al contempo mitigarlo». I principali obiettivi sono tre: aumentare la fertilità del terreno agrario (che significa anche aumentare il sequestro di carbonio dall’atmosfera); incrementare l’efficienza d’uso di acqua e fertilizzanti; ridurre i costi, mantenendo o addirittura aumentando le produzioni.