Università Cattolica del Sacro Cuore

Riforma del Terzo settore: lo stato di attuazione
 

"Con  Riforma  del  Terzo  Settore  si  indica  il  complesso  di  norme  che  ha  ridisciplinato  il  no  profit  e l'impresa sociale. Ad oggi, l'intervento legislativo non è stato ancora completato, in quanto non sono statiemanati tutti gli atti previsti dai decreti legislativi di attuazione della legge delega 106/2016.
All'inizio  della  XVIII  Legislatura,  sono  stati  esaminati,  dalle  competenti  Commissioni  parlamentari,  glischemi  dei  decreti  integrativi  e  correttivi  del  Codice  del  Terzo  Settore  e  del  Decreto  di  revisione dell'impresa sociale. Di  specifico  interesse  per  il  Terzo  settore,  anche  le  modifiche  introdotte  al  Codice  dal  cosiddetto
Decreto  Fiscale  che,  fra  l'altro,  hanno  fornito  un  nuovo  criterio  per  la  determinazione  della  natura commerciale  o  non  commerciale  degli  enti  del  Terzo  settore  e  sono  intervenute  sulla  disciplina  per  le deduzioni  previste  per  chi  effettua  erogazioni  liberali  a  favore  di  enti  del  Terzo  settore.  Si  segnalano inoltre   le   modifiche   alla   normativa   di   settore   introdotte   dal   Decreto   Semplificazioni   che,   dopo l'innalzamento  previsto  dalla  legge  di  Bilancio  2019,  ha  ripristinato  l'aliquota  IRES  al  12%  per  le  attività del Terzo settore e ha incluso le associazioni o fondazioni di diritto privato originate dalla trasformazionedi istituti pubblici di assistenza e beneficenza (cd. "ex IPAB") nel novero degli enti del Terzo settore. In  ultimo,  viste  le  misure  poste  in  essere  nel  periodo  emergenziale  COVID-19,  il  Decreto  lgge  "Cura Italia" ha rinviato, dal 30 giugno al 31 ottobre 2020, il termine entro il quale le Onlus, le organizzazioni divolontariato  (ODV)  e  le  Associazioni  di  promozione  sociale  (ASP)  devono  adeguare  i  propri  statuti  alledisposizioni  contenute  nel  Codice  del  terzo  settoreEntro  lo  stesso  termine  del  31  ottobre  2020,  le imprese  sociali  possono  modificare  i  propri  statuti  con  le  modalità  e  le  maggioranze  previste  per  ledeliberazioni dell'assemblea ordinaria."

Camera dei deputati - Servizio Studi


L' approfondimento (Forum del Terzo Settore) sullo stato di attuazione.


Rubriche: