Università Cattolica del Sacro Cuore

Impresa for profit e non profit - Tavola rotonda
Opportunità e limiti per un nuovo welfare

 

Il 29 novembre 2019, si è svolta la Tavola rotonda Impresa for profit e non profit. Opportunità e limiti per un nuovo welfare.

Sul tema si sono confrontati la Prof.ssa Benedetta Agostinelli, civilista ed esperta di economia solidale; la Prof.ssa Maria Vittoria Ferroni docente di Diritto amministrativo e Riccardo Mariani, Assessore alle Politiche sociali - Casa e lavoro del Comune di Lecco.

La discussione è stata aperta dalla Prof.ssa Caldirola che ha evidenziato come la riforma del Terzo settore, in cui si colloca a pieno titolo l’impresa sociale, costituisca il segno di un’evoluzione normativa tesa a valorizzare ed incentivare la vocazione sociale dell’imprenditoria non solo non profit ma anche for profit.

Luca Testoni, Direttore di ETicaNews, ha coordinato i lavori, sollecitando i diversi interventi e soffermandosi su alcune riflessioni in ordine ai profili positivi ma anche problematici emersi dalla discussione.

La Prof.ssa Benedetta Agostinelli ha contestualizzato la figura dell’impresa sociale nell’economia solidale, evidenziando come il principio di sussidiarietà costituisca una chiave interpretativa fondamentale per comprendere le diverse iniziative imprenditoriali che si collocano nella dimensione dell’utilità sociale.

La Prof.ssa Maria Vittoria Ferroni si è soffermata sull’affidamento dei servizi sociali. Ha illustrato gli aspetti di disciplina contenuti nel Codice dei Contratti pubblici e nel Codice del Terzo settore. Ha poi aperto la discussione sulla possibilità di rendere più flessibile il regime concorrenziale tratteggiato dal noto parere del Consiglio di Stato n. 2052/2018, facendo leva sugli appalti sotto soglia e sulla limitata dimensione transfrontaliera che l’Unione Europea ha riconosciuto sussistere per i servizi alla persona. 

L’Assessore alle politiche sociali Riccardo Mariani ha dato della disciplina legislativa una prospettiva concreta. Ha illustrato la lunga esperienza del Comune di Lecco nella co-progettazione e ha presentato il difficile percorso attraverso il quale il Comune ha costituito una società s.r.l. partecipata, con qualifica di impresa sociale, per la gestione dei servizi sociali. Si tratta di un progetto unico nell’esperienza italiana che offre diversi spunti di approfondimento per i giuristi ma soprattutto per chi opera nel settore.

In fine il Prof. Francesco Midiri ha chiuso i lavori, raccogliendo gli spunti problematici emersi e collocandoli nell’area dell’azione amministrativa improntata ai principi di efficienza, efficacia ed economicità.