ENPortaliCerca

Disposizioni in Ateneo valide a partire da mercoledì 1 settembre

Tutte le indicazioni relative alla didattica, alla ricerca e alle altre attività dell’Università Cattolica, a partire da mercoledì 1 settembre, sono contenute nel Decreto Rettorale 7794 del 30 Agosto 2021, che attua le disposizioni delle autorità competenti in materia di prevenzione e tutela della salute e sicurezza pubblica. Le indicazioni sono ispirate a un duplice principio: da un lato la necessità di un ritorno alla presenza, nel rispetto di un’idea di università basata sull’incontro e il dialogo; dall’altro il rafforzamento delle misure che garantiscono la sicurezza e la salute degli studenti, dei docenti, di tutti i dipendenti e – attraverso loro – delle loro famiglie.
Rimandando alla lettura integrale del Decreto, si propone qui una sintesi delle principali indicazioni in esso contenute, in particolare per quanto riguarda l’accesso degli studenti alla didattica e ai servizi ad essi dedicati.

Condizioni di accesso

Restano confermate le principali regole di comportamento e le misure precauzionali riportate nei protocolli dell'Università disponibili nella sezione Info Covid – 19. Inoltre, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza, gli studenti universitari, per partecipare alle attività didattiche e curriculari in presenza, devono possedere e sono tenuti ad esibire la certificazione verde COVID-19. Il rispetto di questa prescrizione viene verificato a campione dal personale addetto all’ingresso delle sedi o all’interno degli edifici. La prescrizione non si applica agli studenti e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.
Per accedere alle sedi e agli edifici di Ateneo è necessario inoltre essere in possesso del badge universitario (solo in subordine la tessera sanitaria o un documento di identità in corso di validità).
I servizi al pubblico (quali ad esempio biblioteche, Polo studenti, Orientamento e tutorato) sono garantiti in presenza, oppure da remoto, su prenotazione secondo modalità disponibili sul portale iCatt e sull’app iCatt.

Attività didattica

I docenti svolgeranno le loro lezioni dalle aule dell’università. Le lezioni e le altre attività didattiche frontali verranno erogate in presenza e con contestuale diretta streaming.
L’accesso alle lezioni in presenza da parte degli studenti avverrà sulla base di turnazioni, per rispettare nelle aule le regole di distanziamento vigenti; il calendario e gli orari delle lezioni, le modalità e i turni di accesso verranno resi disponibili sul portale iCatt e sull’app iCatt, e adeguatamente comunicati.
È assicurata la possibilità di seguire le lezioni anche a distanza, accedendo alle aule virtuali, con particolare riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità e degli studenti con disturbi specifici dell’apprendimento. Le lezioni verranno registrate e rimarranno a disposizione dei soli studenti iscritti almeno per una settimana.
Laboratori, attività seminariali e attività extracurriculari rivolti alla comunità universitaria saranno svolti in presenza nelle sedi dell’Ateneo.
Il ricevimento potrà essere svolto, previa intesa con il docente interessato, in presenza o da remoto, utilizzando strumenti di collegamento che permettano la miglior interazione possibile tra docente e studente.

Esami

Per la sessione autunnale (dal 23 agosto al 15 ottobre 2021) – a.a. 2020/21
Gli esami di profitto orali saranno erogati prevalentemente in modalità a distanza, mentre  
gli esami scritti saranno erogati preferibilmente in modalità in presenza, fatte salve le scelte delle strutture didattiche competenti (che ne daranno specifica comunicazione).

Per la sessione invernale (dal 15 novembre 2021) – aa.aa. 2020/21 e 2021/22
Gli esami di profitto saranno erogati, salvo diverse disposizioni da parte delle autorità competenti, in modalità in presenza.

La possibilità di sostenere gli esami di profitto a distanza verrà garantita in ogni caso agli studenti che non potranno essere presenti in Università per comprovati problemi sanitari riconducibili al coronavirus COVID-19 e attestati mediante specifica autocertificazione da compilare nell’apposito applicativo all’atto dell’iscrizione all’esame.

La programmazione e le modalità di svolgimento degli esami saranno rese disponibili sul portale iCatt e sull’app iCatt e adeguatamente comunicate agli studenti da parte delle strutture didattiche competenti.

Prove finali

Tutte le Commissioni di laurea (comprese le cerimonie di proclamazione delle lauree triennali) verranno convocate in presenza.
I laureandi in possesso di Certificazione verde COVID-19 saranno presenti in aula; la possibilità di sostenere gli esami relativi alla prova finale a distanza verrà garantita in ogni caso agli studenti che non potranno essere presenti in Università per comprovati problemi sanitari riconducibili al coronavirus COVID-19.

Importante
Si sottolinea che, per quanto concerne sia gli esami sia le prove finali, il mancato possesso della certificazione verde COVID-19 (se non dovuto ai comprovati problemi sanitari di cui sopra) non costituisce motivo valido per giustificare la richiesta di sostenere l’esame a distanza; a tal proposito si ricorda che la certificazione verde viene rilasciata anche in assenza di vaccino a condizione di risultare negativi al test molecolare o antigenico nelle ultime 48 ore, oppure per avvenuta guarigione da COVID-19.

Avviso per studenti internazionali privi di “Green Pass” / Certificato EU Digital Covid in corso di validità

Come riportato nel Decreto Rettorale qui pubblicato, l'attuazione del decreto n° 111 del 6 agosto 2021 prevede che, a partire dal 1 settembre 2021, solo gli studenti in possesso di Certificato Digitale Covid UE in corso di validità oppure di un documento equipollente di avvenuta vaccinazione riconosciuta dal Ministero della Salute (Certificato Verde/Pass sanitario o equivalente) potranno accedere agli edifici e ai servizi dell'Ateneo in Italia.
Il “Green Pass” (o equivalente valido) deve attestare una delle seguenti condizioni:

  • essere vaccinati contro il COVID-19 con uno dei vaccini approvati dall'EMA (fino a nuovo avviso da parte delle Autorità competenti);
  • essersi sottoposti ad un test molecolare o antigenico nelle ultime 48 ore con esito negativo;
  • essere guariti da COVID-19 negli ultimi 6 mesi (da dimostrare con un certificato rilasciato dalle autorità competenti).

Si prega di consultare la pagina del Ministero della Salute – Informazioni per viaggiatori che fornisce ulteriori dettagli sui criteri che devono essere soddisfatti per l'equipollenza con il Certificato Digital Covid UE (Green Pass).
Gli individui provenienti da Stati Terzi (non-UE) che hanno completato un ciclo completo di vaccinazione con uno dei vaccini approvati dall'EMA, ma che non dispongono di un GREEN PASS o di una certificazione equivalente UE, possono utilizzare i certificati di vaccinazione rilasciati dal proprio stato o l’attestato di guarigione in sostituzione della certificazione verde Covid-19 (Digital Covid Certificate of the EU) rilasciata dallo Stato Italiano in presenza di determinate condizioni. Gli studenti possono contattare l'ufficio internazionale di ciascun campus per maggiori dettagli.
Gli studenti attualmente non vaccinati possono informarsi sulla procedura per iscriversi e richiedere un appuntamento per la vaccinazione in Italia. Si noti che tale procedura può variare a seconda della regione nella quale ha preso domicilio lo studente/si trova la sede di riferimento. Gli uffici internazionali dei rispettivi campus condivideranno queste informazioni con gli studenti una volta chiarite le procedure e rese disponibili dalle autorità competenti.
Gli studenti che invece rientrano nella categoria di coloro che hanno completato un ciclo vaccinale con un vaccino attualmente non riconosciuto in Italia possono scegliere di frequentare le lezioni a distanza e/o sottoporsi ad un test molecolare o antigenico per i giorni selezionati per accedere a campus e servizi. L'attuale politica sui vaccini non riconosciuti potrebbe cambiare nel tempo e qualsiasi aggiornamento verrà fornito non appena disponibile.

Per i contenuti di queste ultime disposizioni e per approfondire quelle qui sintetizzate si rinvia all’allegato contenente il testo integrale delle disposizioni in vigore dal prossimo 1° settembre.

Decreto rettorale DR7794 del 30 agosto
Circolare ministeriale del 7 agosto
Decreto legge del 6 agosto