ENPortaliCerca
Ciclo di incontri | 24 marzo

"Il Pianoforte in Ateneo"

Il Progetto IL PIANOFORTE IN ATENEO è frutto di un’intesa tra la sede milanese dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e una delle più importanti Case del mondo degli strumenti musicali, Kawai Pianos di Hamamatsu (Giappone). Ne sono promotori il Maestro Davide Cabassi (docente presso il Conservatorio di Milano) e il Prof. Enrico Reggiani (direttore dello Studium Musicale di Ateneo) in qualità di, rispettivamente, ideatore artistico e direttore scientifico-accademico. L’ obiettivo del Progetto è contribuire ad arricchire l’offerta musicale della Città di Milano secondo criteri e modalità innovative dal punto di vista cultural-musicologico e di altissimo profilo artistico, in primo luogo, istituendo una stagione cameristica presso l'Aula Magna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano che si avvarrà di nomi affermati e prestigiosi del concertismo pianistico internazionale.


Maurice Ravel: il piacere squisito di un’occupazione inutile
-
Luca Trabucco, pianoforte
 

Maurice Ravel (1875-1937)

Menuet Antique
Pavane pour une Infante defunte
Menuet sur le nom d’Haydn
À la manière de Borodine, valse
Valses Nobles et Sentimentales
Le Tombeau de Couperin
Prélude, Fugue, Forlane, Rigaudon, Menuet, Toccata
Introduzione a cura del prof. Enrico Reggiani e dello Studium musicale di Ateneo


 

Luca Trabucco è nato a Salerno nel 1970; intrapresi gli studi musicali al Conservatorio di Genova con Claudio Proietti per il pianoforte e Adelchi Amisano per la composizione, si è quindi perfezionato all’Accademia Incontri col Maestro di Imola con Lazar Berman, Alexander Lonquich, Boris Petrushanski, Riccardo Risaliti e Piero Rattalino.

Vincitore di molti concorsi pianistici internazionali (Venezia, Treviso, Viotti-Valsesia, New Orleans e altri) ha suonato in tutta Europa, Stati Uniti, Medio ed Estremo Oriente; ha al suo attivo numerose registrazioni ed incisioni, tra le quali figurano diversi lavori scritti appositamente per lui.

Nel corso degli anni ha approfondito il repertorio francese del primo ‘900, suonando l’integrale di Debussy e Ravel, autori per i quali è considerato uno specialista.

Trabucco è invitato di frequente a tenere masterclass e siede spesso nelle giurie di concorsi internazionali, insegna pianoforte al Conservatorio Tartini di Trieste.

Nel 2020 il comune di Marineo, terra d’origine della sua famiglia, lo ha insignito della consegna delle chiavi della città per meriti artistici.

Data

24 marzo 2022

Ore:

20.45

Dove:

Aula Magna - Largo A. Gemelli, 1, Milano

Condividi su:

Torna al menu