Università Cattolica del Sacro Cuore

Programmi individuali, supporto alle famiglie e sinergia con il territorio. Il successo del Counseling. Il 18% ha incrementato le abilità di socializzazione e il 15% quelle di comunicazione.

In occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, il 2 aprile, Fondazione Sacra Famiglia presenta i risultati del servizio di Counseling Territoriale per l’autismo, progetto sperimentale nato nel 2013 per rispondere a un crescente bisogno di aiuto da parte delle famiglie.

Nello specifico, il Counseling territoriale per l’autismo propone programmi personalizzati per ogni utente e training individuali che permettano di acquisire abilità per affrontare la realtà della vita quotidiana. Gli interventi psicoeducativi sono declinati con diversi gradi di intensità, in differenti contesti: in ambulatorio, a domicilio, a scuola, in ambito lavorativo o nel contesto sociale.

Obiettivo è aiutare le persone a migliorare le proprie capacità comunicative, cognitive, incoraggiare la socializzazione, la lettura, scrittura, le abilità logico-deduttive, promuovere il rispetto delle regole, l’autonomia di movimento e di gestione economica e in particolare l’inclusione sociale.

I numeri, i risultati, le famiglie, il metodo