Università Cattolica del Sacro Cuore

La Città Metropolitana di Milano e le prospettive del potere locale

Seminario  29 settembre 2017
Aula: G. 130 S. Maria -  Ore: 14.30
Largo A. Gemelli, 1, Milano

Milano

Ci troviamo oggi a vivere l’esperienza della Città Metropolitana di Milano in questa precisa fase della nostra storia.
La forma di governo, il livello di governo definibile e definito ‘Città Metropolitana’ dovrebbe avere la struttura politica, amministrativa, tecnica, finanziaria e organizzativa - nel complesso e con riferimento a singoli settori - per affrontare tutti i problemi ad evidenza superiori a quelli correttamente attribuibili alla scala comunale, e certamente non gestibili direttamente dal governo di una regione importante e grande come la Svizzera.

Quanto è stato avviato, riteniamo notevolmente lontano da quanto un simile governo di area metropolitana dovrebbe ragionevolmente includere e svolgere.

Orbene: è nostro compito di studiosi delle strutture amministrative locali, cercare di stimolare le più lucide forze intellettuali e politiche del tempo che viviamo, per le modifiche necessarie a questa legge sulle citta metropolitane, dando le indicazioni più precise possibili, per affrontare i problemi concreti dell’area metropolitana che nel più forte sentire comune e in base alle migliori analisi ci troviamo ad affrontare. Problemi già emersi in ogni ambito, ma avendo la consapevolezza che le gigantesche trasformazioni in corso in ogni ambito continueranno nel tempo, e una struttura di governo alla scala di città metropolitana si troverà da una parte a cercare di risolvere le difficoltà e contraddizioni che si verificheranno, dall’altra, per quanto possibile, a giocare una parte per stimolare e guidare lo sviluppo nel senso più generale.

E innanzitutto, qui e ora, cercando di leggere, comprendere ed esporre la realtà della situazione; individuare – col più ampio contributo collettivo – cosa può fare l’attuale governo metropolitano; che parte potrebbero e dovrebbero giocare in concreto, qui e ora, il Comune di Milano e la Regione Lombardia. E in che modo le forze politiche e sociali che stanno dietro all’attuale governo della città metropolitana, e l’istituzione in quanto tale innanzitutto, potrebbero e dovrebbero fare per coinvolgere le istituzioni culturali, economiche, politiche esistenti sul territorio, per contribuire innanzitutto alla creazione di un sentire comune, facendo parte di un’unica, grande, ‘città di città’.
 



Introduzione

Enrico Maria Tacchi
Direttore di ULTRA, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Relatori
 

  • Maria Agostina Cabiddu, Giurista, Ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico, Politecnico di Milano
  • Valentino Ballabio, Sociologo, già Sindaco di Cologno Monzese e Consigliere Provinciale di Milano
  • Ugo Targetti,  Architetto, già docente di urbanistica e pianificazione del territorio al Politecnico di Milano e Assessore al territorio della Provincia di Milano
  • Gianni Verga, Ingegnere, già Assessore all’urbanistica del Comune di Milano e della Regione Lombardia
  • Andrea Villani, ULTRA, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano



In collaborazione con:

ULTRA (Urban Life and Territorial Research Agency) è un gruppo di lavoro del Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, istituito nel 2011 con la finalità di affrontare alcuni rilevanti problemi delle società contemporanee, nella prospettiva e nella visione dell’ambiente, della città e del territorio, da considerare come beni comuni.



Sponsorizzato da:

ULTRA (Urban Life and Territorial Research Agency)