Università Cattolica del Sacro Cuore
Corso Logiche e strumenti per promuovere rapporti di collaborazione tra gli Enti Locali (I livello)
 
Lo sviluppo di forme stabili e durature di collaborazione fra gli Enti Locali è un fenomeno che ha assunto dimensioni e caratteristiche significative: la necessità di superare la frammentazione amministrativa, è stata avvertita con sempre maggiore evidenza dalle municipalità di piccole e medie dimensioni, chiamate a rispondere a bisogni numerosi ed eterogenei.
Queste spesso presentano elementi strutturali di forte criticità legati a numerosi fattori: la limitatezza delle risorse finanziarie, lo scarso grado di specializzazione delle risorse umane, la dotazione organica talora insufficiente a contenuta capacità progettuale e di innovazione nella ricerca di soluzioni, la debole forza contrattuale nel negoziare con soggetti terzi.
L'adozione di logiche di collaborazione inter-istituzionale presuppone tuttavia il superamento di alcune complessità, connesse alla gestione della relazione stessa e al mantenimento, in una logica localistica, dell'autonomia dei singoli enti. Anche la mancanza di cultura collaborativa, nonché la possibile divergenza di valori, interessi, ovvero la presenza di espressioni politiche differenti possono costituire un ostacolo. Da ultimo, spesso manca una strumentazione logica e metodologica per affrontare la costruzione e la gestione del partenariato.
 
Destinatari
  • dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni lombarde che hanno aderito al programma (in questo caso il costo del corso è coperto da INPS),
  • dipendenti di PA che non rientrano nel programma Valore PA oppure che, pur rientrando nel programma Valore PA, non ne hanno beneficiato,
  • professionisti o persone comunque interessate ad un approfondimento delle tematiche proposte.
 
Contenuti
  • Il contesto normativo nazionale e regionale
  • Le forme di collaborazione tra Enti Locali
  • Le opportunità strategiche legate alla gestione associata
  • Come costruire percorsi di gestione associata dei servizi: dallo studio di fattibilità alle problematiche gestionali
  • Lo scambio e la condivisione dei dati tra le Amministrazioni
  • Gli Enti di area vasta e il rapporto con i Comuni


Competenze in uscita

L’organizzazione di esercitazioni e laboratori permetterà ai partecipanti di esercitare su processi reali e di interiorizzare quanto appreso in aula secondo un modello di tipo “learning by doing”.
A conclusione del corso i partecipanti avranno acquisito le competenze di base per costruire e gestire percorsi di collaborazione tra Enti locali, dall’impostazione di uno studio di fattibilità alla risoluzione delle problematiche gestionali, al fine di favorire un aumento della qualità dei servizi erogati, per uno scambio e una condivisione dei dati tra le Amministrazioni.
 
Piano formativo
50 ore di formazione frontale in 7 incontri full time tra marzo 2020 e settembre 2020.
Sede delle lezioni: Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore


Attestato: al termine, ai partecipanti che avranno frequentato il 75% delle ore di lezione sarà rilasciato un Attestato di partecipazione.

Direzione scientifica
Elena Zuffada
, ordinario di Economia Aziendale Ordinario di Economia aziendale, direttore del Centro di Ricerca per il Cambiamento delle Amministrazioni Pubbliche (CeCAP) e della divisione Public Management di ALTIS.

Faculty
Elisa MORI, Facoltà di Economia e Giurisprudenza; Paolo SABBIONI, Facoltà di Economia e Giurisprudenza; Elena ZUFFADA, Facoltà di Economia e Giurisprudenza.


Iscrizioni
I partecipanti che aderiscono al programma Valore PA (regione Lombardia) possono iscriversi al corso selezionandolo sul portale di INPS, dalla propria pagina personale. Il costo del corso sarà sostenuto da INPS.
Per gli interessati che non accedono tramite Valore PA, saranno a breve disponibili dettagli su costi e modalità di iscrizione.

Per informazioni contattare:
Cattolicaper la Pubblica Amministrazione
Email cattolicaperlapa@unicatt.it