Università Cattolica del Sacro Cuore

Rilanciare il turismo di prossimità

 

"La grave emergenza sanitaria ha cambiato tutto. Ora al turismo serve un piano di liquidità per accompagnare le imprese verso tempi migliori. E' stato giusto alimentare il bonus vacanze per sostenere la domanda, ma l'unico piano da varare è un grande progetto industriale nella logica di favorire le imprese turistiche che decidano di lavorare insieme, salvando identità e territorialità." Promuovere e puntare, ancor più, sul turismo di prossimità; le persone e le famiglie desiderano e ricercano tranquiliità, pacchetti più naturalistici, culturali, green. Per le aziende turisitiche diventerà importante la capacità di offrire un ambiente rilassante, a misura d'uomo, e quindi anche meno di massa, con meno prodotto da consumare e più esperienza da vivere e condividere.

Importante intervenire garantendo e sostenendo la liquidità necessaria; gli aiuti, però, hanno un senso nel momento in cui ci sono i fondamentali capaci di capitalizzare la ripartenza. Altrimenti si dà liquidità ma la domanda non riparte, perchè la paura continua ad avere il sopravvento. Risulta quindi fondamentale trovare una soluzione sanitaria.


Leggi la riflessione del Professore Marco Grumo, Coordinatore scientifico di Cattolica per il Terzo Settore, pubblicata da La Provincia di Lecco.