ENPortaliCerca

Lezioni, esami, tesi di laurea: le nuove misure dell’Ateneo in attuazione del decreto legge n. 52 del 22 aprile 2021

L’Università Cattolica ha disposto, con effetto dal 4 maggio, nuove misure che le consentono di compiere un ulteriore passo verso la graduale ripresa delle attività didattiche in presenza, pur nel rispetto di tutte le esigenze di sicurezza.
Si confermano l’apertura delle sedi con accesso controllato mediante la lettura del badge personale, l’erogazione dei servizi per gli studenti in presenza e da remoto (secondo le modalità di prenotazione previste), lo svolgimento delle lezioni con modalità duale (in presenza e a distanza) e la prosecuzione delle attività di ricerca sulla base dei criteri già definiti.
Gli esami di profitto orali e scritti potranno essere erogati in presenza, oltre che con le già operanti modalità a distanza, in base alla programmazione predisposta dalle strutture didattiche competenti, nel rispetto delle misure di sicurezza e in coordinamento con le Direzioni di sede interessate. Si tratta di una nuova importante possibilità, che si aggiunge a quanto già previsto per la discussione delle tesi di laurea; al riguardo ogni singola Facoltà informerà dettagliatamente i propri studenti con apposite comunicazioni.
Queste e altre precisazioni o aggiornamenti saranno resi disponibili sul portale iCatt e sull’app iCatt, nonché diffuse mediante la mail @icatt.
Si ricorda che la responsabilità e la collaborazione dell’intera comunità universitaria nel rispettare le regole definite per il contrasto alla diffusione dei contagi sono indispensabili per poter garantire in sicurezza la fruizione dei servizi dell’Ateneo.

In allegato:

Decreto rettorale n. 7467