ENPortaliCerca

Facoltà di Scienze della Formazione

Scienze della formazione primaria

Brescia, Via della Garzetta 48

Anno accademico 2022/2023

Durata 5 anni

Lingua Italiano

Classe di laurea LM-85 bis (Scienze della formazione primaria)


Che cos'è il tirocinio

Il tirocinio si profila, come "campo aperto di ricerca didattica" e "spazio di riflessione" dove l'azione professionale osservata ed esercitata si configura come pratica dotata di senso e di significato in rapporto alla situazione. Il percorso è definito da obiettivi che integrano, arricchiscono, verificano gli apprendimenti teorici e inoltre costituisce una occasione di esperienze formative programmate sulla contingenza degli eventi. Il rapporto tra tirocinio come luogo in cui il sapere anticipa l'agire e tirocinio come luogo di riflessione, permette l'emergere del sapere esperienziale. Nella formazione del docente il tirocinio costituisce l'elemento di saldatura tra la costruzione del sapere teorico e il sapere pratico.

Riferimenti tutor di tirocinio

Referente per il tirocinio

Ricevimento: Contrada S. Croce, Ufficio Secondo piano Scala B. Tel. 030.2406509
Tutor organizzatore: Galeri Patrizia (patrizia.galeri@unicatt.it)

T1
Ricevimento: Contrada S. Croce, Ufficio Primo piano Scala B
Tutor organizzatore: Loda Elena (elena.loda@unicatt.it)
Tutor coordinatori
Benedetti Manuela (manuela.benedetti@unicatt.it)
Boselli Alessandra (alessandra.boselli1@unicatt.it)
Motta Ljanka  (ljanka.motta@unicatt.it)
Pastore Anna (anna.pastore1@unicatt.it)
Segala Fiammetta (fiammetta.segala@unicatt.it)
Stanga Paola (paola.stanga@unicatt.it)

T2
Ricevimento: Contrada S. Croce, Ufficio Secondo piano Scala B.
Tutor organizzatore: Abeni Loredana (loredana.abeni@unicatt.it)
Tutor coordinatori
Biatta Stefania (stefania.biatta@unicatt.it)
Dente Patrizia (patrizia.dente@unicatt.it)
Paternoster Sara (sara.paternoster@unicatt.it)
Rizzardi Monica (monica.rizzardi@unicatt.it)
Sacchella Barbara (barbara.sacchella@unicatt.it)

T3
Ricevimento: Contrada S. Croce, Ufficio Secondo piano Scala B.
Tutor organizzatore: Calabria Caterina (caterina.calabria@unicatt.it)
Tutor coordinatori
Bernardelli Daniela (daniela.bernardelli1@unicatt.it)
Ducoli Monica (monica.ducoli@unicatt.it)
Martignon Sandra (sandra.martignon@unicatt.it)
Trivelli Elena (elena.trivelli-tutor@unicatt.it)
Vivaldi Laura (laura.vivaldi1@unicatt.it)

T4
Ricevimento: Contrada S. Croce, Ufficio Secondo piano Scala B.
Tutor organizzatore: Mutti Alessia (alessia.mutti@unicatt.it)
Tutor coordinatori
Ferrari Annamaria (annamaria.ferrari@unicatt.it)
Mombelli Marco (marco.mombelli1@unicatt.it)
Perani Angelica (angelica.perani@unicatt.it)
Pezzotti Mariangela (mariangela.pezzotti@unicatt.it)
Signorini Silvia (silvia.signorini@unicatt.it)

Dettagli specifici sul tirocinio

Durata specifica delle annualità di tirocinio
T1 (secondo anno di corso) = 125 h (diretto, indiretto, on line)
T2 (terzo anno di corso) = 125 h (diretto, indiretto, on line)
T3 (quarto anno di corso) = 175 h (diretto, indiretto, on line)
T4 (quinto anno di corso) = 175 h (diretto, indiretto, on line)

Obbligatorietà del tirocinio
Il tirocinio è obbligatorio per TUTTI gli studenti.
È previsto un percorso per studenti frequentanti ed uno per studenti lavoratori in possesso di un contratto lavorativo.

N° CFU assegnati al tirocinio
Per il T1 e il T2 sono assegnati rispettivamente 5 CFU
Per il T3 e il T4 sono assegnati rispettivamente 7 CFU

Verbalizzazione del Tirocinio
A conclusione di ciascun anno di tirocinio, è prevista l’approvazione dei crediti formativi attribuiti a ciascuna annualità di corso tramite il sistema di verbalizzazione elettronica (SVE).

Relazione di fine anno
Al termine del T1, T2, T3 è prevista la stesura di una relazione di Tirocinio al fine di ricostruire il percorso realizzato durante l’anno scolastico/accademico, in chiave rielaborativa/riflessiva, evidenziando gli apprendimenti volti alla professionalizzazione, in base agli obiettivi e ai format in uso nelle diverse annualità.

Relazione finale di Tirocinio specifica del T4.
La relazione finale di Tirocinio consiste in un elaborato di massimo 60 pagine, esclusi gli allegati, che presenta e prende criticamente in esame le competenze professionali acquisite durante il percorso formativo di Tirocinio.
Una parte della relazione farà riferimento alle progettazioni elaborate nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria nel corso degli anni, ponendo in luce, motivandoli, gli aspetti più significativi di tali percorsi didattici. Una parte sarà, invece, dedicata alla propria biografia di apprendimento professionale che consiste in una ricostruzione ragionata e in chiave riflessiva dell’intero percorso di tirocinio. Le competenze acquisite e messe alla prova dell'aula vengono narrate e supportate da documenti e argomentazioni, volte a comprovarle e giustificarle.
La relazione di Tirocinio, nelle sue parti operative e di esperienza sul campo, può offrire spunto per la parte applicativa (progetto, studio di caso) tesi di Laurea, a seconda della tipologia della tesi stessa.
La relazione viene elaborata dallo studente tirocinante sotto la guida del tutor coordinatore/organizzatore del V anno del corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria (T4), a cui lo studente è stato assegnato.
La discussione dell’elaborato finale di Tirocinio avviene di fronte ad una Commissione costituita da tre tutor (un organizzatore e due coordinatori), in tale occasione possono essere assegnati un massimo di 3 punti sui 10 previsti per le lauree quadriennali o a ciclo unico.

Procedura di attivazione stage

Per informazioni e attivazioni http://step.unicatt.it

FAQ

A chi devo rivolgermi per ottenere i CFU?
I CFU vengono attribuiti in base alla valutazione del tirocinio rispetto all'anno di frequenza e vengono automaticamente caricati dopo la registrazione sulla carriera dello studente.

È possibile fare il tirocinio all'estero?
E' possibile, deve essere integrato con parte di Tirocinio da svolgersi nelle scuole dell'Infanzia e Primaria Italiane.

È previsto un supporto economico (borsa di studio o rimborso spese) per il tirocinio curriculare?
Non è previsto nessun supporto economico.

È sempre possibile interrompere il tirocinio?
Se il tirocinio viene interrotto lo studente è tenuto a recuperare secondo le indicazioni dei Tutor di annualità.

È possibile sostituire il tirocinio con un esame a scelta?
Non è possibile in alcun caso sostituire il tirocinio con un esame a scelta.

Come faccio a sapere quando si avviano le attività di tirocinio?
Controllando il calendario pubblicato sul sito, alla voce "programmi e orari dei corsi", inserendo il nominativo del Tutor organizzatore dell'annualità.

Quali sono i requisiti per essere considerati studente lavoratore?
Essere in possesso di un contratto che attesti un impegno lavorativo di almeno 12 ore settimanali. Per i lavoratori nella scuola dell'infanzia e primaria il contratto o i vari contratti deve/devono coprire almeno 90 giorni nell'arco dell'anno scolastico contemporaneo al Tirocinio.
Per i lavoratori NON della scuola il contratto deve avere un impegno di almeno 12 ore settimanali per 180 giorni nell'arco dell'anno accademico contemporaneo al Tirocinio.

Come faccio ad richiedere di accedere al percorso lavoratori?
E' necessario rivolgersi al Tutor organizzatore della propria annualità e presentare la domanda entro la fine di ottobre, compilando e consegnando allo stesso Tutor l'apposito modulo con allegata la fotocopia del contratto di lavoro in cui sia chiaro l'inizio ed il termine del rapporto lavorativo ed il numero settimanale di ore lavorative.

Posso essere esonerato dal tirocinio?
Sono esonerati dalle attività di tirocinio a seguito di specifica richiesta tramite apposito modulo al Tutor organizzatore della propria annualità:
- gli insegnanti assunti a tempo indeterminato nelle scuole statali dell'infanzia e primarie;
- gli insegnanti assunti a tempo indeterminato nelle scuole paritarie dell'infanzia e primarie, a condizione che, alla presentazione della domanda, abbiano maturato due anni di servizio effettivo e continuativo nella stessa sede scolastica;
- gli insegnanti assunti a tempo indeterminato nelle scuole dell'infanzia comunali.
L'esonero riguarda solo l'ordine di scuola in cui si opera e limitatamente al T1 e al T2.

Come faccio ad richiedere di accedere al percorso lavoratori?
E' necessario rivolgersi al Tutor Organizzatore della propria annualità e presentare la domanda entro la fine di ottobre, compilando e consegnando allo stesso Tutor l'apposito modulo con allegata la fotocopia del contratto di lavoro in cui sia chiaro l'inizio ed il termine del rapporto lavorativo ed il numero settimanale di ore lavorative.

 

Torna al menu