ENPortaliCerca

Facoltà di Economia, Medicina e Chirurgia "a.gemelli"

Economia e gestione dei servizi

Roma

Anno accademico 2022/2023

Durata 3 anni

Lingua Italiano

Classe di laurea L-18 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale)


Profili curriculari

Il corso di laurea triennale si articola in tre profili curriculari individuati in funzione dei principali sbocchi professionali che caratterizzano questo tipo di laurea:

1. Il profilo in Management per l’impresa offre allo studente la possibilità di orientare la propria formazione nel campo della gestione delle imprese e della consulenza direzionale.

2. Il profilo in Servizi professionali (in convenzione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Roma) offre allo studente una formazione orientata prevalentemente all’esercizio della libera professione e all’attività di consulenza alle piccole e medie imprese.

3. Il profilo in Management per la Sanità consente allo studente di acquisire le competenze e le conoscenze di tipo manageriale per operare all’interno del settore sanitario un settore dell’economia rilevante da un punto di vista economico e sociale e ad elevato tasso di innovazione tecnologica.

Obiettivi del corso

Obiettivo generale del corso di Laurea è formare persone in grado di comprendere in ottica multidisciplinare, analizzare e valutare le problematiche economico-gestionali che riguardano le diverse tipologie di aziende, ivi comprese quelle che offrono servizi professionali e sanitari. Più in particolare, i risultati di apprendimento attesi al termine del percorso triennale (espressi tramite i Descrittori europei del titolo di studio) si riferiscono alle seguenti aree:

Conoscenza e capacità di comprensione: il laureato in Economia e gestione dei servizi, profilo in Management per l’impresa, avrà una conoscenza dei principi che presiedono al funzionamento del sistema economico, all’organizzazione e alla gestione delle diverse tipologie di istituti e aziende; delle metodologie e delle determinazioni quantitative d’azienda e degli strumenti matematici e statistici a supporto della comprensione dei fenomeni economici e dei fatti aziendali; dei principi e degli istituti dell’ordinamento giuridico. Al termine del percorso triennale, il laureato sarà in grado di comprendere i fenomeni aziendali ed economici e le relative implicazioni nel contesto di riferimento. Queste conoscenze e capacità di comprensione vengono arricchite da competenze linguistiche e informatiche e integrate nel profilo in Servizi professionali e in Management per la sanità attraverso l’approfondimento dei principi e delle tecniche gestionali, contabili e giuridiche che riguardano il nucleo di servizi nello specifico erogati dalle aziende sanitarie e di servizi professionali.    

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: il laureato in Economia e gestione dei servizi sarà in grado di applicare i concetti base dell’analisi aziendale ed economica, le metodologie quantitative e gli strumenti matematici e statistici per interpretare e gestire fatti e fenomeni aziendali ed economici. Sarà inoltre in grado di comprendere i riflessi dell’applicazione degli strumenti giuridici e normativi al contesto economico ed aziendale di riferimento. Coerentemente con il profilo prescelto (Management per l’impresa, Servizi professionali e Management per la sanità), tali capacità saranno declinate con riferimento alle specificità dei servizi erogati delle aziende del settore considerato e del contesto.

Autonomia di giudizio: la preparazione acquisita, frutto di un progetto formativo in cui la formazione teorica è accompagnata da una didattica interattiva basata su casi studio, applicazioni, esercitazioni, lavori individuali e di gruppo, consente al laureato in Economia e gestione dei servizi di affrontare le proprie scelte in modo consapevole e responsabile. Le diverse attività formative curriculari ed extra-curriculari proposte agli studenti nell’ambito del corso di studio permettono al laureato di sviluppare la capacità di fondare i propri giudizi su valutazioni razionali e anticipatorie nella consapevolezza degli aspetti etici e sociali dell’agire economico e ad apprezzare a priori e in maniera critica e costruttiva l’effetto delle scelte aziendali sui singoli e sulla collettività.

Abilità comunicative: il progetto formativo, che favorisce la multidisciplinarità e il coinvolgimento attivo dello studente, consente non solo di trasferire più efficacemente le conoscenze, ma anche di migliorare numerose abilità di tipo “soft” come le abilità comunicative. Oltre ad acquisire la necessaria padronanza dei linguaggi tecnici-specialistici, il percorso didattico permetterà al laureato in Economia e gestione dei servizi di sviluppare la capacità di trasferire informazioni nel rispetto di adeguate norme comunicative, presentare e discutere informazioni e proporre e difendere punti vista in modo efficace in forma orale e con l’impiego di opportune tecnologie.

Capacità di apprendimento: il progetto formativo, che pone al centro lo studente valorizzandone la crescita culturale e umana, fornisce al laureato in Economia e gestione dei servizi gli strumenti per lo sviluppo autonomo e l’aggiornamento continuo delle propria formazione, oltre alle conoscenze e agli strumenti metodologici necessari per proseguire con successo il percorso universitario nell’ambito di corsi di Laurea magistrali.