Università Cattolica del Sacro Cuore

Tasse e contributi

Normativa generale per la determinazione dei contributi universitari - a.a. 2016/17
 

In Università Cattolica vengono applicati due criteri per la determinazione degli importi di tasse e contributi.

  • Il primo, valido per la maggior parte dei corsi di laurea, si fonda sul criterio del cosiddetto reddito familiare equivalente, valutato in funzione della natura e dell’ammontare del reddito del nucleo familiare convenzionale cui appartiene lo studente, della sua ampiezza e della relativa situazione patrimoniale. I contributi, in questo caso, variano a seconda della fascia di reddito di appartenenza.
  • Il secondo metodo di contribuzione prevede importi stabiliti in misura fissa: le rate sono le stesse per tutti gli immatricolati ai corsi per i quali è prevista questo tipo di tassazione.

Il criterio da adottare è specificato, per ciascun corso, nella normativa in allegato.

Sono esclusi gli studenti internazionali il cui reddito familiare sia prodotto in Paesi non appartenenti all’Unione Europea e Stati Associati (Paesi Membri EFTA più Principato di Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano) per i quali è previsto un importo fisso dei contributi universitari. In proposito consultare il sito http://www.ucscinternational.it/.

Il fascicolo in allegato è valido esclusivamente per l’anno accademico 2016/2017.

E’ importante, in tutti i casi, verificare le agevolazioni a disposizione e gli eventuali esoneri previsti in casi particolari.

Milano, Brescia, Piacenza-Cremona e corsi della Facoltà di Economia presso la sede di Roma: normativa generale per la determinazione dei contributi universitari - a.a. 2016/17 (418,74 KB)

Roma, Facoltà di Medicina e chirurgia - Normativa generale per la determinazione dei contributi universitari - a.a. 2016/17 (743,30 KB)

Sede di Roma: modulo per il calcolo dei dati di reddito da inserire su iCatt (15,69 KB)