Università Cattolica del Sacro Cuore

Gli attori del processo

Le Facoltà
 

Le Facoltà hanno il compito primario di promuovere e organizzare l’attività didattica per il conseguimento dei titoli di diploma di laurea, di diploma universitario e di diploma di specializzazione, nonché le attività didattiche previste dalla legge, dallo Statuto e dai regolamenti. Concorrono con i dipartimenti ad organizzare i dottorati di ricerca.

In riferimento al processo di Assicurazione della Qualità, le Facoltà hanno la responsabilità dell’attuazione delle politiche di Assicurazione della Qualità, in termini di:

svolgimento dei processi e delle attività di autovalutazione, secondo le linee guida e la programmazione definita dal PQA.
identificazione e attuazione delle proposte di miglioramento.
verifica dei risultati conseguenti e del raggiungimento dei benefici attesi ed eventuale attivazione di azioni per il miglioramento continuo.

Il Consiglio di Facoltà allargato approva le Relazioni di Riesame redatte dai Gruppi di Riesame di ogni Corso di Studio e, in particolare, il piano delle proposte di miglioramento, nonché verifica che nelle Relazioni di Riesame siano state accolte anche le indicazioni emerse nelle Relazioni delle Commissioni paritetiche docenti-studenti.

Le Commissioni Paritetiche docenti-studenti 
 

La Commissione Paritetica docenti-studenti (CP) è l'osservatorio permanente sulle attività didattiche, prevista dal D.Lgs. 19/2012 e dal DM 47/2013 e disciplinata internamente dal Regolamento Didattico di Ateneo.

Nell’ambito del processo di autovalutazione, la Commissioni redige annualmente una Relazione che, attingendo dalle SUA-CdS, dai risultati delle rilevazioni dell’opinione degli studenti e da altre fonti disponibili istituzionalmente:

valuta le segnalazioni di opportunità di miglioramento e formula eventuali proposte in relazione a: efficacia delle attività formative del Corso di Studio e delle relative metodologie didattiche, organizzazione didattica del Corso di Studio (distribuzione carico didattico, orari lezioni, etc), materiali e ausili didattici e attrezzature, aule, laboratori e aule informatiche, biblioteche e sale studio.
valuta le segnalazioni di opportunità di miglioramento e formula eventuali proposte circa esami di profitto e prove finali/tesi in riferimento a: validità dei metodi di accertamento delle conoscenze e abilità acquisite dagli studenti in relazione ai risultati di apprendimento attesi, organizzazione e calendari degli appelli degli esami di profitto e delle sessioni di laurea.
valuta le segnalazioni di opportunità di miglioramento e formula eventuali proposte in relazione ai servizi di contesto.
verifica la completezza e l’efficacia del processo di Riesame e dei conseguenti interventi di miglioramento identificati.

La Relazione della Commissione Paritetica docenti – studenti viene presentata e illustrata in Consiglio di Facoltà allargato.

I Gruppi del Riesame
 

Per rispondere ai requisiti di accreditamento dei singoli Corsi di Studio viene svolta un’attività di autovalutazione che si concretizza nella redazione del Rapporto di Riesame. L’attività di autovalutazione si sviluppa sistematicamente e direttamente attraverso i lavori del Gruppo di Riesame che, pertanto, presidia e garantisce il corretto svolgimento del processo.

Il Gruppo di Riesame è composto dal coordinatore del corso di Studio, da alcuni docenti referenti del corso e prevede anche la partecipazione della componente studentesca.

Il compito principale del Gruppo di Riesame del Corso di Studio consiste nell’individuare, almeno con cadenza annuale, i punti di forza, con l’intento di mantenerli inalterati ovvero migliorali nel tempo, e le aree di debolezza sulle quali intraprendere successive azioni di miglioramento.

Il Gruppo di Riesame del Corso di Studio ha la responsabilità del corretto svolgimento della valutazione interna, anche attraverso la redazione del Rapporto di Riesame, riportandone gli esiti al Consiglio di Facoltà. Il Consiglio di Facoltà approva infatti i contenuti del documento e, in particolare, il piano di miglioramento, di cui il Coordinatore del Corso di Studi è responsabile dell’attuazione.

Il Nucleo di Valutazione
 

Il Nucleo di valutazione di Ateneo è istituito con il compito di verificare i risultati delle attività didattiche e di ricerca svolte in Università Cattolica. La composizione del Nucleo, gli obiettivi specifici della sua azione e i relativi parametri di valutazione sono precisati dal Regolamento generale di Ateneo.

Il Nucleo svolge le proprie funzioni secondo gli indirizzi del Consiglio di amministrazione, del Senato accademico e in coordinamento con i Presidi delle Facoltà e i rappresentanti dei Direttori degli organismi di ricerca (Dipartimenti, Istituti, Centri, Riviste ed altri organismi).