Università Cattolica del Sacro Cuore

La caduta dell’antimateria: l’esperimento AEgIS al CERN di Ginevra

Seminario  24 gennaio 2018
Aula: Sala Riunioni -  Ore: 11.00
Via Musei 41, Brescia

Introduce:
Prof. Luigi SANGALETTI
Università Cattolica del Sacro Cuore

Interviene:
Prof. Germano Bonomi
Università degli Studi di Brescia

Abstract:
Lo studio della (a)simmetria tra materia e antimateria è di grande interesse per la fisica moderna. Recentemente la differenza in energia tra i livelli 1S-2S dell’atomo di anti-idrogeno è stata misurata per la prima volta e confrontata con quella di l'idrogeno per testare il teorema CPT. Un altro aspetto importante della relazione tra materia e antimateria è la gravità. Sebbene in generale il Principio di Equivalenza Debole, noto anche come principio dell'universalità della caduta libera, viene considera valido anche per l'antimateria, nessuna prova sperimentale è stata ancora eseguita.
L'esperimento di AEgIS si propone di misurare gli effetti del campo gravitazionale terrestre su un fascio di anti-idrogeno. L'esperimento ha sede all'Antiproton Decelerator (AD) presso il Laboratorio Europeo del CERN. L’obiettivo della collaborazione è di produrre anti-idrogeno combinando antiprotoni, forniti da AD, e positronio, generato dall’esperimento mediante l’uso di un fascio di positroni. La strategia di misurazione si basa sull’accelerazione degli atomi di anti-idrogeno e sulla misura della relativa "caduta libera" mediante la rilevazione delle annichilazioni alla fine della traiettoria di volo.
Verranno presentati l'apparato sperimentale, i metodi per la produzione di anti-idrogeno, per la generazione del fascio e per la rilevazione delle annichilazioni ed alcuni risultati preliminari.



In collaborazione con:



Locandina (359,42 KB)