Università Cattolica del Sacro Cuore

Fame e sete di giustizia

Incontro  2 maggio 2017
Aula: Auditorium -  Ore: 18.00
Camera di Commercio, via Luigi Einaudi, 23

Cècile Renouard Per un’economia della responsabilità per una responsabilità dell’impresa

Corpus Hominis 2017 - Aspettando il Festival della Comunità

Le beatitudini: strumenti della vita sociale

Cècile Renouard

in dialogo con Stefano De Michelis


Sognare la città attraverso “Le Beatitudini”

Incontri, eventi, concerti, cinema e mostre: così inizia il viaggio di “Aspettando il Festival”, la rassegna che Corpus Hominis ha preparato per segnare le tappe di avvicinamento al “Festival della comunità” in programma dall’11 al 16 giugno. Se nel 2016, seconda annualità del progetto, il tema dell’“Anima della città” aveva caratterizzato il calendario di appuntamenti, quest’anno - da aprile a giugno - verranno affrontate “Le Beatitudini”, punto di partenza per delineare i contorni della “città sognata”.

Le Beatitudini” che Gesù pronuncia all’inizio della sua predicazione sono forse la pagina più rivoluzionaria di tutta l’antichità. Sono proclamazioni di un’identità personale e indicazioni di atteggiamenti da assumere: sono la promessa che ribalta le logiche dei progetti più ambiziosi di trasformazione della società, e sono una strada possibile, quella cristiana, verso la realizzazione di quella promessa. Di fronte a tanta aggressività causata soprattutto dalla mancanza di punti di riferimento, “Le Beatitudini” sono la cura per la paura, perché indicano un punto di riferimento stabile, una roccia su cui costruire. Far risuonare nella città “Le Beatitudini” vuol dire far rinascere l’anelito a una comunità diversa, sognata, e allo stesso tempo far diventare quel sogno una concreta realtà di relazioni.



Locandina di "Le beatitudini: strumenti della vita sociale" (1965,97 KB)

Programma di Aspettando il festival (3316,75 KB)