Università Cattolica del Sacro Cuore

Summer is magic. Poeti, cantanti, registi e scrittori hanno dedicato all’estate un’infinità di versi, per descriverla in tutta la sua magia. Perché l’estate è la stagione del sole a picco sul mare, dell’allegria di ogni sorriso, dello sport all’aria aperta, del calore che dà vita. Anche per questo, l’estate è il tempo dei colori: l’oro delle spighe piegate dal vento, l’azzurro del cielo che non ha paura delle nubi, il bagliore biancastro dei tuoni che portano frescura rigenerante, il verde dei ciliegi e dei peschi carichi di frutti, il rosso del sole che affoga nel mare al tramonto.

Più tempo per i propri interessi

Vivere l’estate è un’iniezione di vita. Soprattutto in Italia, dove la natura ci regala ogni giorno paesaggi unici ed ineguagliabili. È il nostro passato che si racconta in ogni angolo, città o monumento che incontriamo. Un patrimonio incredibile, plurimillenario. Un tesoro che non smettiamo mai di scoprire, a due passi da casa o a spasso per la penisola. Come i giardini e il lungolago di Stresa, i palazzi vescovili di Sarzana e la valle del fiume Magra, i primi monumenti cristiani di Ravenna, patrimonio dell'umanità Unesco. E poi le spiagge di Montepaone Lido, il parco archeologico etrusco di Baratti e Populonia o il centro storico Brescia – altro patrimonio dell'umanità – dove l’operosità non si nasconde fra il foro romano ed il complesso monastico longobardo.

Città e luoghi d'arte in cui immergersi

Dalle Orobie alle pendici del monte Vulture, da Almenno San Bartolomeo a Melfi, l’estate diventa la stagione ideale per arricchire di cultura il proprio bagaglio personale. È un’occasione – la migliore che ci sia – per approfondire temi in modo nuovo, rilassato e dinamico. Le possibilità di apprendimento culturale sono molteplici, in un tempo molto concentrato e luoghi particolarmente significativi. Da Nord a Sud. Oltre e insieme allo sport. Anzi, soprattutto per chi di sport ci vive e di una passione ha fatto un lavorograzie a corsi intensivi di breve durata e di elevata qualità.

Docenti ed esperti per condividere le proprie domande 

«Attraverso le Summer school dell'Università Cattolica (scopri l'elenco completo e guarda la playlist con undici diverse testimonianze) l’apprendimento è facilitato non solo da una lezione stimolante o dalla lettura di nuovi testi ma da un insieme di fattori che rendono più semplice ciò che durante l’anno sembrerebbe richiedere più impegno e sacrificio – spiega Roberto Brambilla, direttore Formazione postlaurea e research partnership dell’Università Cattolica –. Così ci si ritrova a studiare il romanico in un antico monastero medievale sulla strada che dalla Valle Imagna porta fino a Bergamo o a leggere Dante nella città che ne ha accolto l’esilio e ora custodisce gelosamente il suo corpo, tra lezioni e workshop».

Nuove prospettive

È un’esperienza che potremmo definire di comprehensive knowledge. Valorizzando al meglio ciò che di (incredibilmente) bello c’è intorno a noi. E scoprendo nuovi orizzonti attraverso antichi scorci. Per questo sono sempre di più le persone che grazie alle Summer school desiderano dedicarsi alla scoperta della letteratura, della storia dell’arte, del cinema. O più semplicemente sentono il bisogno di staccarsi dall’operatività per immergersi nella storia e nella cultura. In fondo, è proprio questo che le rende uniche. La magia dell’estate


Scopri tutto su Cattolicaper lo Sport. Navigando sul nostro sito puoi conoscerci meglio e sapere di più sulla nostra mission, il team e l'offerta dedicata ai protagonisti dello sport. Puoi approfondire i principali progetti realizzati a fianco di club e manager sportivi, anche guardando questo video. E scriverci!

Eventi/News