Le parole dell'Università


Cosa significa...

IMMATRICOLAZIONE

L’immatricolazione è l’iscrizione al primo anno di università. Con essa si riceve un numero di matricola che è necessario per iscriversi agli esami e usufruire dei servizi dell’Ateneo. Da qui l’uso equivalente di “matricola” per indicare uno studente del primo anno.
 

ATENEO

Il termine Ateneo deriva da Athena, la dea Minerva e quindi, per esteso, dal tempio a lei dedicato, dove retori e poeti recitavano i loro componimenti. Oggi è sinonimo di università.



FACOLTÀ

L’Università Cattolica si articola in Facoltà, ovvero strutture organizzative che comprendono uno o più corsi di laurea. Esse hanno il compito primario di organizzare le attività didattiche previste dalla legge, dallo Statuto e dai regolamenti. Concorrono con i dipartimenti a organizzare i dottorati di ricerca.
 

CLASSI DI LAUREA

Le classi dei corsi di studio, tra cui le classi di laurea (istituite dall’articolo 4 del decreto Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509 e confermate dall’articolo 4 del decreto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270), sono dei raggruppamenti di corsi di studio universitari di pari livello che condividono alcuni obiettivi formativi e rilasciano titoli aventi identico valore legale. Al momento esistono 43 classi di laurea triennale, 94 classi di laurea magistrale e 8 classi di laurea magistrale a ciclo unico. Le singole università possono attivare per ogni classe una o più lauree, scegliere il nome e decidere i piani di studio, rispettando determinati vincoli.
Tutte le lauree che appartengono ad una classe hanno lo stesso valore legale; per questo motivo i bandi dei concorsi pubblici fanno riferimento alle classi e non alle lauree.
 

LAUREA TRIENNALE

La laurea triennale, detta anche di primo livello, si consegue sostenendo 180 CFU nell’arco dei tre anni accademici. Fornisce allo studente un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e garantisce l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali. Al termine del corso si ottiene il titolo di dottore.
Per poter accedere alla laurea triennale è necessario essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado.
 

LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO

Sono alcune tipologie di lauree che hanno durata quinquennale o sessennale. In particolare, sono le lauree in Architettura e Ingegneria edilearchitettura, Conservazione e restauro dei beni culturali, Farmacia e farmacia industriale, Giurisprudenza, Medicina veterinaria, Scienze della formazione primaria (durata 5 anni), Medicina e chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria (durata 6 anni).
Per poter accedere alla laurea magistrale a ciclo unico è necessario essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado.
 

CREDITO FORMATIVO UNIVERSITARIO (CFU)

Il credito formativo universitario (CFU) è una modalità usata nelle università per misurare la quantità di lavoro di apprendimento richiesto a uno studente. Ad ogni esame universitario è associato un certo numero di CFU, che ne stima l’impegno richiesto;  convenzionalmente 1 CFU è pari a 25 ore di lavoro (svolto come studio personale o come frequenza a laboratori o lezioni).
Ad ogni insegnamento viene attribuito un certo numero di crediti, uguale per tutti gli studenti, e un voto (espresso in trentesimi) che varia a seconda del livello di preparazione.
I crediti formativi possono essere acquisiti non solo sostenendo gli esami, ma anche attraverso attività extra curriculari riconosciute dalla Facoltà.
 

PIANO DI STUDI

Il Piano di studi è l’insieme degli insegnamenti, ripartiti per ciascun anno di corso, che lo studente deve frequentare, sostenendo i relativi esami, al fine del conseguimento della laurea.
 

ANNO ACCADEMICO (A.A.)

L’anno accademico inizia con l’avvio delle lezioni (fine settembre-inizio ottobre) e termina a settembre dell’anno successivo.
 

LEZIONI

Si svolgono da settembre/ottobre a maggio per i corsi di durata ANNUALE.

I corsi, il cui numero di ore e periodo di svolgimento sono equivalenti alla metà del corso annuale, si chiamano

  • SEMESTRALI. I due semestri iniziano a settembre/ottobre e/o febbraio e gli esami vengono sostenuti alla fine di ogni semestre.
  • SEMESTRALIZZATO è il corso le cui ore di lezione sono quelle di un corso annuale ma concentrate in un arco di tempo pari a quello di un corso semestrale. Vale comunque come corso annuale.

     
APPELLO E SESSIONE D’ESAME

L’appello è la data in cui si può sostenere un esame.
Ogni facoltà decide autonomamente quanti appelli programmare durante l’anno e in quali mesi. Il periodo di sospensione delle lezioni, durante il quale è possibile sostenere gli esami si chiama “Sessione”.
Ogni anno accademico prevede tre o quattro sessioni d’esame (a seconda delle facoltà) che si svolgono di norma nei mesi di dicembre-febbraio, marzo, giugno-luglio e settembre.
 

STAGE E TIROCINIO

Lo stage è un’attività formativa che consente di entrare in contatto con il mondo del lavoro.
Alcuni corsi di laurea prevedono un periodo di tirocinio o stage obbligatorio presso enti o aziende convenzionate con l’università da svolgersi preferibilmente nel corso dell’ultimo anno. Esiste inoltre la possibilità di effettuare esperienze di stage e lavoro in Italia e all’estero al di fuori del percorso curriculare.
 

TESI DI LAUREA O PROVA FINALE

È un elaborato scritto nel quale lo studente sviluppa un progetto o una ricerca personale, in genere su un argomento relativo a un insegnamento compreso nel proprio piano di studi. È svolto sotto la guida di un docente che ha il ruolo di relatore.
La presentazione dell’elaborato e la relativa discussione davanti a una commissione è necessaria per il conseguimento della laurea. La valutazione complessiva, che tiene conto anche dei risultati dei singoli esami, viene espressa in centodecimi.
 

LAUREA MAGISTRALE

La laurea magistrale, detta anche di secondo livello, ha durata biennale (120 CFU) e vi si accede solo dopo aver conseguito la laurea triennale.
Fornisce una formazione teorica e metodologica di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici. Alla fine del corso si ottiene il titolo di dottore magistrale.
 

MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

I master sono corsi di formazione professionale. Esistono master di primo livello, a cui si può accedere dopo la laurea triennale, e master di secondo livello, a cui invece si accede in seguito alla laurea magistrale. Possono durare uno o più anni e al termine è prevista una prova finale.